Moda

Design, sfilate, tendenze e shopping per tutti gli amanti della moda.

Musica

La sezione per la musica italiana e internazionale. News, nuovi album, concerti, interviste e approfondimenti

Società

Uno spazio dedicato agli approfondimenti e alle notizie di attualità.

Web e Tecnologie

Social network, web, tecnologie e cybertendenze per tutti gli appassionati della rete.

Home » Cinema

An education

Scritto da on lunedì, 22 febbraio 2010No Comment

Una scena del film

C’è un momento nella vita di ogni ragazza dove regnano l’incertezza, la voglia di essere ma l’ansia del divenire. Esseri magnifici e complessi, granitiche ma fragili come fiori che devono ancora sbocciare, le adolescenti sono piene di sogni sul futuro, che spesso non rivelano per paura che la parola rovini tutto, impedendo che si realizzino.
Jenny è una tipica adolescente: 16 anni nella Londra del 1961, prima dei Beatles e della rivoluzione sessuale, abita con i genitori nel quartiere di Twickenham. Diligente a scuola e brava ragazza nella vita di tutti i giorni, un mix che non può durare. C’è un mondo fuori, e arriva nella sua stanza sotto forma di un disco che ascolta a ripetizione, Juliette Greco. Sulle note di una melodia che in realtà è quella del suo cuore, Jenny incontra David, bello, maturo ed esperto di quel mondo che è tanto ansiosa di conoscere ed è subito amore.
Il giovane è tanto affascinante da conquistare anche gli austeri genitori di lei, che la vorrebbero studentessa ad Oxford e che stranamente le permettono di seguirlo in quel vortice di vita mondana che aveva solo vagheggiato fino a quel momento. Balli, concerti e viaggi stordiscono ancora di più la ragazza che si allontana lentamente da un futuro di emancipazione attraverso lo studio. Si sa però che se le ragazze sono spesso confuse, gli uomini non le aiutano quasi mai a chiarirsi, anzi, cercano come possono di deviarle dalla strada verso l’illuminazione e la scoperta di una verità scioccante su David, porterà Jenny ad affrontare scelte difficili.
Lo scrittore Nick Hornby, fortunato nella trasposizione cinematografica delle sue opere ( ” About a boy”, “Febbre a 90” e “Alta fedeltà”) firma stavolta solo la sceneggiatura, ed è successo, grazie a dialoghi brillanti e personaggi dalle personalità ben tracciate. Ottimi gli attori, tra cui brilla la giovane Carey Mulligan (Jenny) per la sua grazia e la grande espressività, e Peter Sarsgaard. Alfred Molina e Cara Seymour interpretano i genitori di Jenny. Il cast è arricchito dalla presenza di Emma Thompson, nel ruolo della direttrice della scuola, Rosamund Pike e Dominic Cooper, che ha sostituito l’attore Orlando Bloom inizialmente scelto per la parte.
Tre candidature agli Oscar 2010, meritatissime, come miglior film, miglior sceneggiatura non originale e miglior attrice.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.

Warning: exec(): Cannot execute a blank command in /web/htdocs/www.eurtorrinolive.it/home/wp-content/themes/arthemia-premium/footer.php on line 1