Moda

Design, sfilate, tendenze e shopping per tutti gli amanti della moda.

Musica

La sezione per la musica italiana e internazionale. News, nuovi album, concerti, interviste e approfondimenti

Società

Uno spazio dedicato agli approfondimenti e alle notizie di attualità.

Web e Tecnologie

Social network, web, tecnologie e cybertendenze per tutti gli appassionati della rete.

Home » Cultura

“Voci e suoni di frontiere metropolitane” al Palazzo dei Congressi

Scritto da on giovedì, 25 novembre 2010No Comment

Lunedì 6 dicembre, dalle ore 18 alle ore 20, “ Roma Multietnica” delle Biblioteche del Comune di Roma presenta l’incontro-spettacolo “Voci e suoni di frontiere metropolitane”, all’interno della Fiera nazionale della piccola e media editoria “Più libri Più liberi”, Sala Diamante – Palazzo dei Congressi, Piazzale Kennedy 1, Eur.

Un evento dedicato ai “nuovi” scrittori italiani di origine straniera e di seconda generazione, che vedrà un’alternanza di letture e conversazioni degli autori, intervallati e accompagnati da musicisti di tutto il mondo, in un dialogo ideale tra letture e musiche.
Il filo rosso che unirà le letture dei brani letterari e le musiche sarà quello del vissuto metropolitano ridisegnato dalla molteplicità di culture, di lingue, di storie e di suoni.
Protagoniste le nuove città multietniche, raccontate in letteratura e in musica, da artisti dalle identità plurime, che vivono sulla propria pelle i mutamenti epocali, che fanno e disfano le frontiere in un movimento continuo.

Scorreranno le pagine dell’ultimo successo di Amara Lakous, ambientato nel quartiere multietnico romano Marconi, le mappe ricostruite di una Mogadiscio scomparsa e le immagini della stazione Termini di Igiaba Scego, gli itinerari e i sogni di una bambina africana nel centro di Roma di Claudiléia Lemes Dias, “i pellegrinaggi della voce” di Tahar Lamri, le visioni della diaspora somala nelle città attraversate da Cristina Ali Farah.

Il tutto scandito dalle sonorità sudamericane di Roland Ricaurte, dall’hip pop metropolitano del rapper di seconda generazione Amir Issaa, dai ritmi trascinanti dei musicisti e danzatori senegalesi Tam Tam Morolà, dalla world music della straordinaria voce di Saba Anglana, dalle tabla ipnotiche del musicista indiano Rashmi V. Bhatt.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.

Warning: exec(): Cannot execute a blank command in /web/htdocs/www.eurtorrinolive.it/home/wp-content/themes/arthemia-premium/footer.php on line 1